In questi giorni sto preparando un intervento online sul “Gioco Casalingo” nell’ambito di un corso più ampio sugli IAA (Interventi Assistiti con gli Animali) e questo mi ha portato a ricordare vari aneddoti e a fare alcune considerazioni.

Spesso capita che mi venga chiesto “Quali sono i giochi migliori da introdurre in casa?”, oppure “Possiamo lasciare i giochi a disposizione del cane?”, oppure “Quel gioco ce l’ho ma il mio cane non sembra per niente interessato, perché?”… Cercherò di darvi qualche spunto per trovare risposta a questo genere di domande!

La prima cosa da tenere presente, soprattutto se si ha un cucciolo, é che sarebbe meglio utilizzare giochi che non possano essere confusi con oggetti che il cane non potrà toccare, questo sia per forma che per materiale. Per esempio eviterei di regalare un peluche a forma di pantofola, o un giocattolo a forma di telecomando (ebbene sì, ho visto anche questo!), oppure concedere asciugamani con cui fare il “tira e molla” o scarpe vecchie da rosicchiare; non sarà chiaro per il cane il concetto “quello sì perché te l’ho dato io, ma quell’altro no perché anche se é uguale per me ha un valore diverso”… ricordatevi che la scarpa firmata non é un valore per un cane!

Per quanto riguarda i materiali, scegliete oggetti sicuri (che non si rompano o deteriorino facilmente) e che abbiano una consistenza che non sia evocativa rispetto a cose che non possono essere messe in bocca. Quindi sì alla gomma (morbida e dura a seconda della mascella del vostro amico) e sì a tessuti tecnici più robusti. Vi consiglio assolutamente il marchio Kong, molto attento alla qualità e robustezza dei materiali.

Per quanto riguarda lasciare o non lasciare i giochi a disposizione, direi che la mia risposta é “Dipende”! Il mio consiglio in linea di massima é di lasciare a disposizione quei giochi con cui il vostro Amico può intrattenersi da solo ed in sicurezza, senza il pericolo che possa ingerirne pezzi o mettersi a rischio. Molto carina é l’idea di utilizzare una cesta in cui mettere tutti gli oggetti di cui il cane può avere piena disponibilità, potendo andare direttamente a sceglierseli. Sarà divertente vedere come cambiano i gusti e le passioni nel tempo. I giochi che invece vi sconsiglio di lasciare a disposizione sono quelli legati ad un’attività da fare insieme (come le palline che utilizzate per giocare al lancio e al riporto, o la treccia per il “tira e molla”) e quelli che sono strettamente legati al cibo e alla masticazione (per esempio il kong farcito, oppure la palla che rotolando rilascia i bocconcini) che andrebbero lasciati quando il cane già ne conosce bene il funzionamento e per il tempo necessario allo svolgimento del gioco.

Qualche consiglio sull’utilizzo del Kong classico. Questo é un oggetto di gomma la cui robustezza é diversa a seconda del colore scelto (Il rosso é lo standard e il nero é quello per mascelle forti) e la cui misura può variare da una XXS ad una XXL a seconda della taglia del vostro cane. Perché usarlo? Vi consiglio di usarlo per impegnare il vostro amico in un’attività di masticazione che richieda motivazione, concentrazione e tempo da spendere in autonomia (nel senso che sarà lui a giocare, voi lo guarderete e potrete intervenire in caso di bisogno!). Come funziona? Potrete inserire dall’apertura più grande del cibo disponendolo a strati (per esempio dadini di formaggio, di carne, pane secco, frutta, carota) e pressando leggermente in modo che la fuoriuscita non sia immediata. Consegnatelo al cane in un luogo in cui possa stare tranquillo a risolversi il problema “come faccio a far uscire il cibo?”… sarà interessante vedere come cambiano le strategie. Essenziale é che il vostro Amico possa imparare gradualmente in vostra presenza, in modo che siate sicuri che il livello di difficoltà per lui sia fattibile… Quello che vogliamo é che si diverta, non che vada in frustrazione! Atra modalità di preparazione può essere riempirlo con dello yogurt (tappando le aperture con della pellicola) e metterlo in congelatore. Una volta solidificato potrete togliere la pellicola e consegnarlo al vostro cane, perché avrete un ghiacciolo da leccare pronto all’uso! Mi raccomando, prima di offrirlo al vostro Amico, passatelo un istante sotto l’acqua… Eviterete che gli rimanga appiccicata la lingua! Una volta che il gioco sarà finito, il Kong dovrà essere tolto e messo via.

Spesso questo gioco non viene inizialmente apprezzato perché possono essere commessi degli errori classici. Il più comune é utilizzare le crocchette che il cane già mangia ad ogni pasto… La risoluzione sarà troppo facile (perché le crocchette escono subito!) e la soddisfazione sarà poca perché il solito cibo non é un grande incentivo! Altro errore comune può essere farlo troppo difficile rispetto al livello cui il cane é abituato (perché magari troppo pressato o perché avete usato qualcosa che ha fatto troppo l’effetto tappo)… Procedete per gradi, accertandovi che quel livello di difficoltà sia idoneo! Ultimo possibile errore é la misura del Kong errata, perché troppo piccolo o troppo grande… Guardate la bocca del vostro cane e scegliete qualcosa di proporzionato!

Spero di essere riuscita a fornire alcune risposte o idee rispetto alle domande poste all’inizio di questo piccolo articolo! Il gioco é un tema complesso, pieno di sfaccettature e la cui trattazione non può esaurirsi in singolo intervento su un blog. Tornerò sicuramente sull’argomento cercando di fornire qualche nuovo spunto di riflessione che sia di aiuto nel migliorare la relazione con il vostro cane! Se avete domande, dubbi o curiosità sui temi trattati scrivetemi pure all’indirizzo [email protected]

Vivete al meglio il tempo con il vostro cane, sarà il vostro Migliore Amico e il più grande Maestro!